Il Soft Signage formato maxi arriva a Roma:
New Decor System acquista la "cinque metri" di ATPColor.

"Credo nella necessità di costruire un mondo migliore. Ecco perché‚ ho scelto di puntare su una tecnologia di stampa ecologica: inchiostri a base acqua, consumi energetici contenuti, materiali riciclabili. Ecco perché‚ ho scelto ATPColor OneTex 5200"
Angelo Modica
AD di New Decor System

 

New Decor

Problema di business

New Decor System sente la necessità di integrare la propria offerta con maxi affissioni più ecologiche e sostenibili per l'ambiente. La stampa a sublimazione è la tecnologia che a queste caratteristiche unisce una buona produttività, colori vividi e la possibilità di lavorare formati superwide.

Ostacolo operativo

Le tecnologie sul mercato non sono facili da gestire e rivelano costi occulti, anche a danno dell'ambiente: le calandre esterne hanno consumi energetici molto alti; la stampa indiretta su carta transfer è macchinosa e richiede buone competenze tecniche dell'operatore.

Soluzione

La stampante a sublimazione diretta ATPColor OneTex 5200 ha luce di stampa da 520 centimetri e calandra integrata. E' facile da gestire e consuma circa il 70% in meno degli altri sistemi a sublimazione (stampante più calandra) sul mercato.

Angelo Modica

Perché‚ New Decor System ha scelto ATPColor OneTex 5200

  • E' una tecnologia sostenibile e rispettosa dell'ambiente, come richiesto dalla certificazione UNI EN ISO 14001.
  • I consumi di energia elettrica rispetto a una soluzione tradizionale con calandra esterna sono ridotti di circa il 70%.
  • Stampare su tessuto è estremamente facile anche per operatori alla prima esperienza in ambito tessile.
  • La qualità e l'intensità dei colori è altissima: stampa tinte vibranti, intense, che trasmettono emozioni.
  • Gli allestitori preferiscono la stampa su poliestere: è più facile da montare e così risparmiano tempo.




Alla periferia di Roma c'è un'azienda di stampa ormai storica: New Decor System, che si occupa di stampa di grande e grandissimo formato, allestimento e vendita di spazi pubblicitari.

La sua nuova sede è un'ex concessionaria auto, che oggi ospita macchine di tutt'altro genere. Ampia e scenografica, proprio come i prodotti che realizza: l'aziende è infatti specializzate nelle maxi affissioni su palazzi, stampate da un parco macchine di tutto rispetto che comprende quattro roll-to-roll da 5 metri.

Angelo Modica nasce come serigrafo, più di trent'anni fa. Oggi è a capo dell'azienda, che guida con piglio deciso e spirito innovativo.
La sua visione è chiara: Il futuro della stampa digitale è legato alla sua capacità di innovare e di essere sostenibile. Sono convinto che il PVC sia destinato a essere progressivamente sostituito da materiali più ecologici come il poliestere.
Noi ci stiamo attrezzando: oltre alla UNI EN ISO 9001, recentemente abbiamo ottenuto la certificazione di processo UNI EN ISO 14001, che attesta che abbiamo un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo l'impatto ambientale delle nostre attività, e che cerchiamo continuamente di migliorarlo.
Dal punto di vista del prodotto, abbiamo investito in una stampante ATPColor per la sublimazione diretta su tessuto, che offre ai nostri clienti la possibilità di avere stampati a basso impatto ambientale.

Il futuro della stampa, superwide format e non solo, passa dal rispetto dell'ambiente.

Risale infatti al maggio 2019 l'acquisto di una OneTex 5200, la "cinque metri" di casa ATPColor. Non è la nostra prima stampante a sublimazione spiega Modica, ma questa tecnologia inizialmente non ci aveva convinto. Trovavamo dispendioso in termini sia di tempo sia di costi il sistema di stampa indiretta, che implica una calandra esterna. Abituati alla facilità di gestione delle stampanti UV e UV LED, inoltre, lo trovavamo complicato. Poi abbiamo scoperto che un'azienda italiana, ATPColor, proponeva un sistema con calandra integrata, e abbiamo deciso di approfondire. Sono seguiti mesi di incontri, studio, prove tecniche di stampa nella sede del produttore a Senago.

All'inizio non ci potevamo credere: era troppo bello per essere vero, confessa Jacopo Modica, responsabile tecnico di New Decor System. E poi eravamo stati messi in guardia da più parti: la qualità di stampa non sarebbe stata sufficiente per le nostre produzioni, che includono anche display retroilluminati; la macchina non sarebbe stata abbastanza produttiva per le nostre esigenze; E' stata messa in dubbio la stessa affidabilità del produttore. Ma i test e le prove tecniche hanno smentito con i fatti ogni diceria.

Tanto che l'azienda romana ha deciso di acquistare la stampante più grande e produttiva di ATPColor, mai installata prima in Italia: la OneTex 5200. L'ammiraglia dell'azienda lombarda, progettata e realizzata per stampare direttamente su poliestere: 520 centimetri di luce di stampa e un esclusivo sistema di sublimazione termica integrato, coperto da brevetto.

La sfida della tecnologia sublimatica è il materiale e la sua confezione, non la stampa in sé.

Ormai la OneTex 5200 perfettamente integrata nella produzione di New Decor System. Sono già stati realizzati molti progetti con tecnologia a sublimazione, alcuni dei quali hanno coinvolto grandissimi brand.

L'azienda di stampa romana è in prima linea nella diffusione della cultura del soft signage in Italia, con iniziative di guerrilla marketing mirate alla sensibilizzazione di brand e utilizzatori finali. Ne è un esempio la maxi affissione di 250 m2, retroilluminata con LED e con cornice elettrica e meccanica, a Roma Tiburtina: racconta tutti i vantaggi di quella che Angelo Modica definisce senza mezzi termini l'unica tecnologia di stampa davvero ecologica, oggi.

In azienda è stata predisposta un'area dedicata alla OneTex 5200: chiusa - per garantire la percentuale di umidità minima necessaria a garantire la fluidità degli inchiostri a base acqua, e quindi il perfetto funzionamento della macchina - e aerata - grazie a un efficiente sistema di aspirazione.

Per quanto riguarda la nostra esperienza con la OneTex 5200, la vera sfida non ha assolutamente riguardato il processo di stampa, che è facile, intuitivo, fluido, ideale anche per chi non ha un'esperienza pregressa di stampa su tessuto - notoriamente più complesso da gestire rispetto a materiali come carta o PVC, racconta Modica. <<Le difficoltà tecniche che abbiamo rilevato riguardano il momento successivo alla stampa, ovvero la confezione. Taglio e cucitura del tessuto richiedono competenze specifiche che abbiamo dovuto acquisire internamente, così da garantire ai nostri clienti la stessa qualità del resto della nostra produzione.

Negli ultimi mesi la produzione di Soft Signage di New Decor System è cresciuta in modo costante, tanto da far prevedere di raddoppiare l'investimento nei prossimi mesi: Stiamo solo decidendo dove metterla, ride Modica. Sarebbe la nostra quinta "cinque metri", dobbiamo fare un po' di spazio.

SCARICA PDF